P89L estratto analcolico

P89L estratto analcolico DRENANTE VIE URINARIE

11,00 20,00 

Il P89L estratto analcolico viene indicato per il drenaggio dei liquidi corporei, la funzionalità delle vie urinarie, l’azione emolliente e lenitiva delle vie urinarie, e le funzioni depurative dell’organismo.

Confronta
Svuota

Descrizione

INGREDIENTI: Glicerolo vegetale FU; Acqua; Equiseto (Equisetum arvense L.) erba; Frassino (Fraxinus excelsiorius L.) foglie; Betulla (Betula pendula Roth.) foglie; Pilosella (Hieracium pilosella L.) erba; Verga d’oro (Solidago virga-aurea L.) erba con fiori; Ononide (Ononis spinosa L.) radice; Orthosiphon (Orthosiphon stamineus Benth) foglie; Ortica (Urtica dioica L.) foglie; conservante: potassio sorbato.

INDICAZIONI: Drenaggio dei liquidi corporei, funzionalità delle vie urinarie, azione emolliente e lenitiva delle vie urinarie, funzioni depurative dell’organismo.

PROPRIETA’: 

  • L’Equiseto è costituito dalle parti aeree di un arbusto alto circa 1 m, spontaneo nei luoghi acquitrinosi e umidi. L’Equiseto è anche detto “coda cavallina” e contiene flavonoidi (isoquercitina), acidi organici (ac. ascorbico, cinnamico), sali minerali abbondanti (soprattutto potassio). Le parti aeree dell’Equiseto sono tradizionalmente impiegate per il drenaggio dei liquidi corporei, la funzionalità delle vie urinarie, il trofismo del tessuto connettivo.
  • Le foglie di Frassino favoriscono l’eliminazione delle scorie azotate, degli acidi urici e dei cloruri oltre ad essere notoriamente impiegati per il drenaggio dei liquidi corporei e la funzionalità delle vie urinarie.
  • Il nome Betulla deriva da un’antica denominazione latina che si ritrova nel gallico bouleau e nel celtico betul (albero); pendula sta per pendente, per la forma della sua chioma. La Betulla è un elegante albero che può superare anche i venti metri di altezza, presente spesso nei nostri giardini, e che cresce spontaneamente, in particolare nelle regioni alpine ed appenniniche. Le foglie di Betulla sono tradizionalmente impiegate per il drenaggio dei liquidi corporei (eliminazione dei cloruri ed acido urico), per mantenere la corretta funzionalità delle vie urinarie, per le funzioni depurative dell’organismo.
  • Le parti aeree della Pilosella agiscono contro la ritenzione dei liquidi nei tessuti perché aiutano ad eliminare l’eccesso di cloruro di sodio e per la loro spiccata azione di drenaggio atta a sostenere e rinforzare le funzioni disintossicanti dell’organismo (eliminazione delle scorie).
  • La Verga d’oro è una pianta erbacea perenne appartenente alla Famiglia delle Asteraceae, caratterizzata da un lungo fusto e fiori di colore giallo intenso dal profumo molto aromatico. Si trova nelle zone temperato-fredde dell’Europa, Asia e Nord America. Cresce spontanamente nei cespugli, ai margini dei boschi delle zone montane, nelle siepi, nei terreni incolti. La droga, costituita dalle sommità fiorite, contiene  saponine triterpeniche, flavonoidi, polisaccaridi solubili, acidi fenolici, diterpeni, tannini ed olio essenziale. La Verga d’oro viene tradizionalmente impiegata per il drenaggio dei liquidi corporei e la corretta funzionalità delle vie urinarie.
  • Le radici dell’Ononide spinosa favorisce il drenaggio dei liquidi corporei e contribuisce ad una azione emolliente e lenitiva delle vie urinarie. Gli antichi Greci e Latini la usavano infatti per aumentare l’emissione di urina e per eliminare piccoli calcoli renali e della vescica.
  • La parte più concentrata in principi attivi dell’Ortosiphon, anche detto Tè di Giava, è costituita dalle foglie. L’Ortosiphon è una pianta alta fino a 60cm originario dell’Asia tropicale. Le foglie contengono olio essenziale, flavonoidi (sinensetina), diterpeni (ortosifoli) ed una grande quantità di sali di potassio. Il Tè di Giava è impiegato tradizionalmente per il drenaggio dei liquidi corporei e la funzionalità delle vie urinarie.
  • Nella mitologia germanica l’Ortica era consacrata al dio Thunar, analogo al Giove latino, mentre nelle credenze popolari era considerata un portafortuna. Pianta conosciuta certamente per le sue proprietà irritanti, dette appunto “urticanti”, piuttosto che per le sue attività biologiche, l’Ortica in molte regioni italiane è utilizzata anche in cucina. Le foglie di Ortica vengono tradizionalmente impiegate per le fisiologiche funzioni depurative dell’organismo, il drenaggio dei liquidi corporei e la funzionalità delle vie urinarie.

Confezione: flacone di vetro scuro con contagocce disponibile nel formato da 50 ml o 100 ml. Senza alcool.

MODO D’USO

Si consiglia di assumere 30 gocce diluite in mezzo bicchiere di acqua, 3 volte al giorno, preferibilmente lontano dai pasti.

Le azioni dei vari ingredienti si riferiscono alle conoscenze tecnico-bibliografiche relative ad ognuno, ma non possono essere attribuite al prodotto finito.

I contenuti presenti su questo sito non vanno intesi come sostitutivi del parere del medico. I prodotti presentati nel sito non sono medicinali ma rimedi tradizionali che contribuiscono al mantenimento del benessere psicofisico.

Informazioni aggiuntive

Confezione

50 ml, 100 ml