P71L

P71L estratto analcolico DEPURATIVO

11,00 20,00 

Il P71L estratto analcolico è indicato: come depurativo del fegato e disintossicante dell’organismo nei cambi di stagione, come digestivo, per il drenaggio dei liquidi corporei, per il miglioramento della funzionalità epatica e biliare, per lo stimolo del metabolismo dei trigliceridi e colesterolo.

Confronta
Svuota

Descrizione

INGREDIENTI: Glicerolo vegetale; Acqua; Carciofo (Cynara scolymus L.) foglie; Rosmarino (Rosmarinus officinalis L.) foglie; Cardo mariano (Silybum marianum Gaertn.) frutti; Tarassaco (Taraxacum officinale Weber) radice; Desmodium (Desmodium adscendens (Sw). D.C.) foglie; Fumaria (Fumaria officinalis L.) sommità fiorite; Boldo (Peumus boldus Molina) foglie; Genziana (Gentiana lutea L.) radice; Curcuma (Curcuma domestica Valeton) rizoma; Betulla (Betula pendula Roth.) foglie; conservante: potassio sorbato

INDICAZIONI: Depurativo del fegato e disintossicante dell’organismo nei cambi di stagione, digestivo, drenaggio dei liquidi corporei, miglioramento della funzionalità epatica e biliare, stimolo del metabolismo dei trigliceridi e del colesterolo, eliminazione dei gas intestinali, benessere della pelle, normale volume e consistenza delle feci, antiossidante.

PROPRIETA’: 

Il Carciofo è una pianta consolidata nella tradizione popolare come protettore del fegato e disintossicante epatico. Le foglie di Carciofo (Cynara scolymus L.) contengono polifenoli (acidi caffeilchinici: cinarina, acido clorogenico, acido caffeico); flavonoidi (luteolina, cinaroside, scolimoside) e lattoni sesquiterpenici (cinaropicrina, cinatriolo), responsabili del sapore amaro. Il Carciofo è tradizionalmente impiegato per:

  • aumentare le secrezioni biliari (acido clorogenico, lattoni sesquiterpenici);
  • favorire i processi digestivi;
  • la funzione antiossidante;
  • favorire la funzionalità epatica e come epatoprotettore (acido clorogenico, cinarina);
  • stimolare il metabolismo dei lipidi (cinarina);
  • inibire la biosintesi del colesterolo LDL con aumento del HDL (luteolina).

Le foglie del Carciofo favoriscono la depurazione del sangue e dei tessuti, grazie anche all’azione la produzione di bile, con benefici effetti a livello di tutto l’organismo, pelle compresa, che risulta pertanto più bella e luminosa.

Il Rosmarino è indicato per problemi epatici, digestioni difficili, reflusso gastroesofageo e come antiossidante.

I frutti del Cardo mariano contengono la silimarina, fitocomplesso della categoria dei flavonoidi, in grado di proteggere il fegato dai danni di sostanze tossiche (alcol, fumo, farmaci).

Il Tarassaco ha proprietà diuretiche, coleretiche e colagoghe (aumenta il flusso e le secrezioni biliari). Le radici del Tarassaco manifestano un’azione depurativa su fegato e rene. Difficoltà digestive, alitosi, conseguenze di abusi alimentari,  sono alcune delle indicazioni principali, cui si aggiunge l’impiego nelle cure primaverili per favorire l’eliminazione delle sostanze tossiche.

Il Desmodium viene impiegato per la funzionalità epatica.

La Fumaria viene impiegata come depurativo nelle affezioni del fegato.

Il Boldo, ottimo coleretico e colagogo, è un ottimo rimedio in caso di digestioni lente, regolarizza, ristabilisce e aumenta la secrezione biliare. Impiegato nelle congestioni epatiche, come depurativo, nelle costipazioni e in caso di ridotto transito intestinale.

La Curcumaoccupa da migliaia di anni un posto d’onore nella tradizionale medicina ayurvedica indiana. Simbolo di prosperità, era considerata un’erba depurativa per tutto il corpo. Anche i medici della tradizione cinese usavano la Curcuma per curare i problemi epatici e della cistifellea. Recenti studi hanno dimostrato che la curcumina ha effetti protettivi sui tessuti epatici esposti a farmaci epatotossici. La Curcuma è inoltre in grado di stimolare la secrezione biliare, favorendo la digestione dei grassi e confermando il suo tradizionale impiego digestivo.

La Genziana viene impiegata come amaro tonico, depurativo e nelle digestioni lente. Tonifica e stimola la muscolatura gastrica, agevolando i processi digestivi.

Le proprietà drenanti della Betulla sono da attribuire al cospicuo numero di flavonoidi che hanno dimostrato un aumento della diuresi sotto l’aspetto volumetrico con un’accresciuta eliminazioni di azotati, cloruri, e tossine.

Confezione: flacone di vetro scuro con pipetta contagocce, disponibile nel formato da 50 ml e 100 ml. Senza alcool.

MODO D’USO: Si consiglia di assumere 30 gocce di P71L diluite in mezzo bicchiere di acqua tre volte al giorno preferibilmente prima dei tre pasti principali.

Le azioni dei vari ingredienti si riferiscono alle conoscenze tecnico-bibliografiche relative ad ognuno, ma non possono essere attribuite al prodotto finito. 

I contenuti presenti su questo sito non vanno intesi come sostitutivi del parere del medico. I prodotti presentati nel sito non sono medicinali ma rimedi tradizionali che contribuiscono al mantenimento del benessere psicofisico.

Informazioni aggiuntive

Confezione

50 ml, 100 ml