P69L estratto analcolico

P69L estratto analcolico PRESSIONE ARTERIOSA

11,00 20,00 

Il P69L è indicato per: la regolarità della pressione arteriosa, la normale circolazione del sangue, il rilassamento in caso di stress, l’azione antiossidante, il metabolismo del colesterolo e trigliceridi.

Confronta
Svuota

Descrizione

INGREDIENTI: Glicerolo vegetale, Acqua, Olivo (Olea europaea L.) foglie, Biancospino (Crataegus oxyacantha Medicus) fiori e foglie; Vischio (Viscum album L.) erba, Equiseto (Equisetum arvense L.) erba, conservante: potassio sorbato.

INDICAZIONI: Regolarità della pressione arteriosa. Normale circolazione del sangue. Rilassamento in caso di stress. Antiossidante. Metabolismo del colesterolo e trigliceridi. Drenaggio dei liquidi corporei.

PROPRIETA’:

  • Le foglie di Olivo (Olea europaea L.) derivano da un albero alto fino a 8-10 m, sono coriacee, verdi sulla pagina superiore, argentee inferiormente per la presenza di peli squamosi. Le foglie contengono glicosidi secoiridoidi (oleuropeina) e flavonoidi e sono tradizionalmente impiegate per: il metabolismo del colesterolo e dei trigliceridi; la regolarità della pressione arteriosa in virtù dell’azione vasodilatatrice ed antiossidante, la normale circolazione del sangue e il metabolismo dei carboidrati.
  • Il Biancospino, considerato la “pianta del cuore”, è costituito dalle foglie e dalle sommità fiorite di un arbusto con foglie verdi e fiori bianchi leggermente rosati. La droga contiene procianidine,  flavonoidi (quercetina, apigenina, luteolina, vitexina, iperoside), proantocianidine, catechine, derivati aminici.  Le foglie e i fiori del Biancospino sono  utilizzate per regolare la funzionalità dell’apparato cardiovascolare, per il rilassamento e benessere mentale, per la funzione antiossidante e per la regolarità della pressione arteriosa.
  • Le foglie e i virgulti (giovani getti) di Vischio, un arbusto sempreverde, parassita alto 30-40 cm, contengono lectine (peptidi ad alto peso molecolare), alcaloidi, viscotossine (polisaccaridi a basso peso molecolare), acidi grassi (oleico, palmitico), amine (coline, acetilcolina), flavonoidi (quercetina), terpenoidi (amirina), tannini. Il Vischio può crescere su tutte le latifoglie (eccetto il faggio), preferendo il melo e il pioppo, su abete bianco, su pini e larici. Le foglie di Vischio sono tradizionalmente impiegate per la loro funzione antiossidante e per il metabolismo dei lipidi.
  • Il genere Equiseto ha origine dai termini equus, cavallo e seta, crine o setola, per l’aspetto dei fusti sterili; arvense significa “dei campi”. L’Equiseto è una pianta erbacea perenne, cresce spontanea ed abbondante in tutto il paese, ma preferisce i luoghi freschi, umidi e sabbiosi. La fitoterapia moderna attribuisce il potere rimineralizzante dell’Equiseto all’elevato contenuto in acido silicico. L’erba di Equiseto è tradizionalmente indicata per: il drenaggio dei liquidi corporei, la funzionalità delle vie urinarie, il trofismo del tessuto connettivo e il benessere di unghie e capelli.

Confezione: flacone di vetro scuro con contagocce disponibile nel formato da 50 ml o 100 ml. Senza alcool.

MODO D’USO

Si consiglia di assumere 30 gocce diluite in mezzo bicchiere di acqua, 3 volte al giorno, preferibilmente lontano dai pasti.

Le azioni dei vari ingredienti si riferiscono alle conoscenze tecnico-bibliografiche relative ad ognuno, ma non possono essere attribuite al prodotto finito. 

I contenuti presenti su questo sito non vanno intesi come sostitutivi del parere del medico. I prodotti presentati nel sito non sono medicinali ma rimedi tradizionali che contribuiscono al mantenimento del benessere psicofisico.

Informazioni aggiuntive

Confezione

50 ml, 100 ml