sistema riproduttivo

Il sistema riproduttivo femminile e le erbe

Il sistema riproduttivo si sviluppa durante la pubertà. I cambiamenti dell’adolescenza, il ciclo mestruale e più tardi la menopausa rappresentano per la donna periodi di tensione, sia fisica che psichica e possono trarre beneficio dalle piante officinali.

Sono diverse le piante officinali ad essere particolarmente indicate per i problemi del sistema riproduttivo femminile.

SINDROME PREMESTRUALE —> Caratterizzata da irritabilità, depressione, ritenzione idrica, gonfiore, dolore al seno, mal di testa, spossatezza.

Per attenuare i sintomi della sindrome premestruale le piante officinali, le vitamine e i minerali consigliati sono:

DOLORE MESTRUALE (DISMENORREA) —> Caratterizzato da dolore e crampi nella parte inferiore dell’addome e alla schiena, diarrea, nausea e a volte vomito.

Per contrastare i dolori mestruali le piante officinali consigliate sono:

MESTRUAZIONI ABBONDANTI (MENORRAGIA) —> Le piante medicinali ad azione antimenorragica regolano le mestruazioni troppo abbondanti sia per quantità che per durata, e sono indicate nei casi di mestruazioni abbondanti.

Le piante officinali indicate in caso di mestruazioni abbondanti sono:

MESTRUAZIONI SCARSE (AMENORREA, IPOMENORREA E OLIGOMENORREA) —> Le tisane e le piante medicinali ad azione emmenagoga regolano le mestruazioni; hanno la capacità di aumentare in quantità e durata il flusso mestruale scarso o di provocarlo, se assente.

Le piante medicinali ad azione emmenagoga indicate in caso di amenorrea sono:

  • Salvia;
  • Artemisia;
  • Achillea;
  • Calendula;
  • Camomilla;
  • Zafferano.

EMORRAGIE UTERINE FUORI DAL CICLO MESTRUALE (METRORRAGIE) —> Le tisane e le piante officinali ad azione antimetrorragica combattono le emorragie uterine fuori dal ciclo mestruale. Sono indicate come coadiuvanti di fibromi, miopi, polipi ed ulcere. In questi casi conviene sempre consultare il medico.

  • Borsa del pastore;
  • Equiseto;
  • Achillea.

INFIAMMAZIONI E PRURITI VAGINALI, VAGINITI, PERDITE VAGINALI (LEUCORREA) —> Le tisane e piante medicinali ad azione astringente ed antinfiammatoria che si utilizzano in lavande vaginali, bagni, semicupi, in caso di infiammazioni, perdite e pruriti vaginali sono:

  • Malva fiori e foglie;
  • Lampone foglie;
  • Iperico;
  • Calendula;
  • Noce foglie.

INFEZIONI VAGINALI DA CANDIDA —> Alla base della grande maggioranza dei pruriti ginecologici vi è un microrganismo della specie dei miceti dal nome Candida. E’ un segno di sistema immunitario indebolito, a volte può essere provocato da squilibri ormonali o da cicli ripetuti di antibiotici.

In presenza di Candida, le piante officinali indicate per l’assunzione orale sono:

In presenza di Candida, le piante officinali indicate per applicazioni locali e lavande vaginali sono:

  • Calendula:
  • Olio essenziale di Lavanda;
  • Olio essenziale di Tea tree.

DISTURBI DELLA MENOPAUSA E DEL CLIMATERIO —> All’interno delle problematiche del sistema riproduttivo femminile i disturbi della menopausa rappresentano per la donna uno dei periodi più critici della vita. Per menopausa si intende quella fase che insorge nella donna quando cessano l’ovulazione e i mestrui. Le ovaie non generano più follicoli né cellule riproduttive femminili. In genere la menopausa vera e propria è preceduta da un periodo più o meno lungo, il climaterio, in cui si riscontrano alterazioni dei flussi mestruali che si presentano più irregolari e infrequenti, con disturbi soggettivi caratterizzati da improvvise vampate di calore, tensione addominale, tensione al seno, depressione e cambiamenti di umore.

Le principali piante medicinali ad azione estrogenica sono:

Le principali piante medicinali ad attività sedativa sui disturbi della menopausa sono:

  • Biancospino;
  • Valeriana;
  • Passiflora;
  • Melissa.

DISTURBI SESSUALI —> I disturbi della sessualità, intimamente correlati al contesto culturale, alle condizioni sociali e ai rapporti interpersonali, sono problemi molto complessi che influenzano il corretto funzionamento del  sistema riproduttivo. Unitamente all’approccio fitoterapeutico è bene siano affrontati con lo specialista competente.

Le principali piante medicinali utili nel calo del desiderio sessuale femminile sono le seguenti:

  • Agnocasto;
  • Damiana;
  • Iperico;
  • Eleuterococco.

STERILITA’ FEMMINILE —> Può essere dovuta a un blocco delle tube di Falloppio o a uno squilibrio ormonale; spesso non si è in grado di individuare una causa specifica. Le erbe seguenti possono dare un aiuto.

  • Salvia;
  • Alchemilla;
  • Calendula.

I contenuti presenti su questo sito non vanno intesi come sostitutivi del parere del medico. I prodotti presentati nel sito non sono medicinali ma rimedi tradizionali che contribuiscono al mantenimento del benessere psicofisico.

Brands