tosse

Quali sono i rimedi naturali per la tosse?

La tosse rappresenta un meccanismo fisiologico, volontario o involontario, di difesa dell’organismo per espellere dalle vie aeree materiale estraneo o secrezioni prodotte in eccesso. Nei periodi coincidenti con i cambiamenti climatici e con la stagione invernale, gli sbalzi termici, la permanenza in ambienti chiusi e affollati e l’inquinamento dell’aria creano i presupposti per la tosse che può essere:

  • acuta e di breve durata ( di durata inferiore a tre settimane), generalmente causata da infezioni di natura virale o dal contatto con agenti irritanti;
  • cronica (quando persiste oltre le tre settimane), causata da agenti di origine batterica o virale, come nel caso di bronchiti croniche o post-infettive.

Per semplificare si può distinguere tra:

  1. tosse secca e non produttiva;
  2. tosse grassa accompagnata da catarro.

Come curare la tosse in modo naturale?

Tra le droghe vegetali rivolte a sedare la tosse stizzosa e spasmodica troviamo la Liquirizia (Glycyrrhiza glabra), che, attraverso il suo principale costituente, la glicirrizina, è in grado di ridurre la broncocostrizione agendo sull’infiammazione. Anche le droghe definite genericamente emollienti funzionano bene in questo tipo di tosse. Infatti, avendo un alto contenuto di mucillagini, che in presenza di acqua gelificano e stratificano sulla mucosa respiratoria, sono in grado di proteggere questo tessuto e di prevenire la sua irritazione e di conseguenza lo stimolo della tosse. Sono utilizzati molto spesso infusi ottenuti dai fiori e dalle foglie di Malva (Malva sylvestris) o dalla radice di Altea (Althaea officinalis) che per il loro notevole contenuto di polisaccaridi hanno un effetto calmante e lenitivo della mucosa irritata, paragonabili agli antitussivi di sintesi. Altra droga di questo tipo è il Lichene islandico (Cetraria islandica), che unisce alle proprietà antibatteriche quelle antinfiammatorie delle mucillagini che proteggono la mucosa, rendendola indicata nelle forme di tosse stizzosa e nella pertosse. Ma forse la droga più efficace come antitussivo è rappresentata dalla Piantaggine (Plantago lanceolata) che grazie ai suoi principi attivi ha notevoli proprietà antibatteriche, antinfiammatorie, spasmolitiche ed emollienti.

Altri rimedi naturali per la tosse, sono diverse sono anche le droghe vegetali in grado di fluidificare il muco promuovendone l’espulsione, tra cui l’Issopo (Hyssopus officinalis) e il Marrubio (Marrubium vulgare).

Molte droghe vegetali, vengono utilizzate sia da sole, che in associazione nei casi in cui ci sia la presenza di catarro bronchiale. Tra queste ne spiccano alcune per la loro particolare efficacia, tra cui l’Elicriso (Helichrysum italicum) che viene impiegato per sedare la tosse e per promuovere la fluidificazione e l’espettorazione del catarro bronchiale e la Drosera (Drosera rotundifolia) che invece ha dimostrato di possedere ottime proprietà antitussive, antispasmodiche, immunostimolanti e antibatteriche, che ne consentono l’impiego sia nelle bronchiti asmatiche che nella tosse stizzosa, favorendo la dilatazione bronchiale. Il fitocomplesso della Grindelia (Grindelia robusta) invece è attivo su diversi aspetti in cui si manifestano i disturbi dell’apparato respiratorio, esplicando un effetto balsamico e antitussivo utile nelle bronchiti catarrali.

I contenuti presenti su questo sito non vanno intesi come sostitutivi del parere del medico. I prodotti presentati nel sito non sono medicinali ma rimedi tradizionali che contribuiscono al mantenimento del benessere psicofisico.

Brands