disturbi sessuali

I disturbi sessuali maschili e le erbe

I disturbi sessuali maschili spesso sono associati a senso di frustrazione, angoscia e timore per la propria virilità. Sono diverse le piante officinali ad essere particolarmente indicate per i problemi del sistema riproduttivo maschile.

INFERTILITA’ MASCHILE E STERILITA’ —> Tra i disturbi sessuali maschili l’infertilità rappresenta per l’uomo un aspetto molto delicato della sfera intima all’interno della coppia. Può essere dovuta a uno squilibrio ormonale o a una bassa produzione di sperma, spesso non si è in grado di individuare una causa specifica. Le erbe seguenti possono dare un aiuto.

  • L’estratto di radice di Ginseng (Panax ginseng) è stato dimostrato in grado di aumentare il livello del testosterone libero, il numero e la motilità degli spermatozoi;
  • Il Tribulus (Tribulus terrestris) aumenta la quota di testosterone libero ed ha proprietà afrodisiache;
  • La Maca (Lepidium meyeni), da studi scientifici si è dimostrata in grado di aumentare il numero degli spermatozoi e la loro vitalità senza alterazioni del livello ormonale. Inoltre possedendo proprietà afrodisiache è in grado di stimolare il desiderio sessuale.
  • Il frutto del Melograno (Punica granatum) e i semi di Zucca (ricchi di zinco) sono conosciuti per le loro proprietà antiossidanti mirate al benessere della prostata, e perciò interessanti per la terapia dell’infertilità maschile.

IMPOTENZA —> La perdita dell’impulso sessuale può essere causata da un periodo di stress prolungato, ansia, stanchezza, squilibrio ormonale, assunzione di alcuni farmaci, fumo di sigaretta, abuso di alcool. Una volta eseguita una corretta diagnosi e inquadrato il problema con l’ausilio dello specialista, le seguenti piante officinali dalle differenti modalità d’azione possono risultare utili.

  • microcircolo: Ginkgo biloba, acidi grassi polinsaturi (semi di Lino, semi di Canapa, semi di Zucca, frutti della Noce);
  • componente nevrotica e psicologica: Passiflora, Valeriana, Iperico;
  • ripristino ormonale: Ginseng, Tribulus;
  • stimolo centrale: Maca, Ginseng;
  • integrazione fisiologica: arginina.

Le credenze popolari riferiscono di importanti effetti di alcuni alimenti ritenuti afrodisiaci dalla tradizione: Zenzero, Macis, Cannella, Aglio, Peperoncino, Rosmarino, Santoreggia.

CALO DEL DESIDERIO SESSUALE —> Le seguenti piante officinali sono utili per il ripristino del desiderio sessuale nei casi di libido ridotta.

  • Damiana;
  • Guaranà;
  • Muira puama;
  • Santoreggia;
  • Eleuterococco.

FIORI DI BACH —> possono rappresentare un valido aiuto nell’affrontare i disturbi sessuali maschili, i più rilevanti sono:

  • Aspen —> timore del rapporto sessuale;
  • Cherry plum —> anorgasmia in persone eccessivamente meticolose e pignole;
  • Crab apple —> indicato per chi prova disgusto per il sesso e per il proprio corpo;
  • Heather —> masturbazione eccessiva, soprattutto nell’adolescenza;
  • Impatiens —> eiaculazione precoce;
  • Larch —> impotenza sessuale;
  • Mimulus —> indicato per persone timide e insicure che hanno paura del rapporto sessuale;
  • Mustard —> indifferenza sessuale concomitante a una condizione di depressione per cause sconosciute;
  • Olive —> prostrazione da abuso sessuale o masturbazione eccessiva;
  • Rock water —> disturbi sessuali da autocontrollo estremo;
  • Star of Bethlehem —> indifferenza nei confronti della sfera sessuale.

AROMATERAPIA —> alcuni oli essenziali possono essere impiegati per le loro proprietà afrodisiache, da aggiungere all’acqua del bagno o mediante diffusore.

I contenuti presenti su questo sito non vanno intesi come sostitutivi del parere del medico. I prodotti presentati nel sito non sono medicinali ma rimedi tradizionali che contribuiscono al mantenimento del benessere psicofisico.

Brands